Agnello al Forno con Patate: ricetta classica con marinatura e vino

Agnello al Forno con Patate è una ricetta facile ideale per i grandi pranzi e cene della festa, la sua preparazione prevede marinatura e cottura al forno

Commenti 0Stampa

L’Agnello al Forno con Patate è il piatto classico della Domenica di Pasqua e si prepara tenendo la carne d’agnello in una marinata per una notte e poi cuocendolo in una teglia da forno assieme alle patate pepate e tagliate e pezzettoni. 

La carne d’agnello solitamente di provenienza italiana ha una consistenza più grassa delicata e più digeribile rispetto a quella del capretto, ed è per questo motivo è anche la più richiesta per le preparazioni delle classiche ricette tradizionali dei giorni di festa. Molto spesso l’agnello cotto in forno o in padella viene accompagnato da patate, carciofi, lampascioni come nella ricetta pigliese o con piselli. 

La parte di carne da utilizzare è la spalla, il cosciotto, le costarelle singole o il carrè di agnello in crosta di erbe ricetta Gordon Ramsay, oppure, si possono usare le interiora ben lavate come polmoni, fegato, reni, cuore da fare in umido o con i carciofi come la classica coratella romana, e la testarella da fare al forno o alla brace.

 

Ingredienti
  • Agnello (1,5 kg) 
  • Patate (500 grammi) 
  • Vino Rosso (2 bicchieri)
  • Cipolla (mezza)
  • Olio Extra vergine di Oliva (q.b.)
  • Aglio (n.2 spicchi)
  • Rosmarino (n.1 rametto)
  • Pepe (q.b.)
  • Origano (q.b.)
  • Sale (q.b.)
  • Timo (q.b.)
Informazioni
  • Difficoltà: Facile
  • Tempo: 1 ora e 45 minuti per la cottura e 12 h per la marinatura
  • Dosi: 4 persone
  • Costo: Medio

 

Agnello al Forno con Patate: giorno prima come fare la marinatura

Il giorno prima fare la marinatura dell'agnello: Prendere una grande insalatiera e disporvi l’agnello a pezzi, precedentemente lavato dopo aver eliminato il grasso in eccesso. Versare sopra l’agnello: i due bicchieri di vino rosso, l’aglio, il rosmarino, il timo, l’origano, la mezza cipolla, una manciata di sale grosso, 1 cucchiaio di olio, una macinata di pepe. Lasciare riposare per 12 ore coprendo con pellicola trasparente.

 

Cottura agnello in forno con le patate:

Accendere il forno a 200° gradi, e nel frattempo prendere una grossa teglia da forno, mettere 5- 6 cucchiai di olio e l’aglio, schiacciando l’anima e lasciando la buccia. Prendere l’agnello e filtrare la marinatura con lo scolapasta e lasciarlo da parte.

Sbucciare le patate a pezzettoni e metterle nella teglia e condirle con: rosmarino, pepe, sale e mescolare bene per insaporire.

Dopodiché prendere l’agnello e disporre i pezzi tra le patate. Cuocere al forno per circa 1 ora e 45 minuti ad una temperatura di 200° gradi.

Consiglio: se l’agnello dovesse risultare troppo secco, aggiungere parte del liquido di marinatura della carne.

 

Agnello al Forno con Patate: varianti ricetta originale

Agnello al forno con Carciofi

Agnello con Piselli

Agnello alla Pugliese

Agnello al forno alla Sarda

Agnello al forno con Cipolle

Agnello al forno alla Napoletana

Agnello al forno con Mollica di Pane

Agnello al forno con Mirto

Agnello al forno con Menta

Agnello al forno con Arance

Agnello al forno con i Funghi

Agnello al forno con lampascioni

Agnello al forno con Olive

Agnello al forno con Sugo

Agnello al forno con Senape

Agnello al forno con Tarfufo

Agnello al forno con Uova

Agnello al forno alla Umbra

Agnello al forno allo Zafferano

Agnello al forno alla Romana

Agnello glassato ai carciofi

 

Agnello al Forno con Patate: abbinamento vini consigliati

L’agnello essendo una carne abbastanza grassa e delicata e soprattutto ricca di sapore va accompaganata con un vino rosso molto corposo e di spessore come per esempio:

Vino Aglianico del Vulture: è un vino prodotto nella zona nord-ovest della Basilicata in provincia di Potenza. E’ un vino rosso dal colore rosso rubino con profumo fragrante con sentori di fragola e lampone. La sua gradazione alcolica varia dagli 11,5 ai 13% di alcool. Si consiglia di preferire un Aglianico Riserva con almeno 5 anni di invecchiamento in barrique. Ottimo con carni ed arrosti.

Vino Barolo: è un vino rosso italiano ottenuto da uve Nebbiolo in purezza della zone collinari della Langa a pochi chilometri a sud della città di Alba. Vino di grande struttura e dal profumo intenso con aromi di frutta, rosa canina, spezie, cannella e liquirizia. Lasciare decantare almeno un’ora prima di essere degustato. Gradazione alcolica dai 14°.

Vino Amarone: è un vino rosso prodotto nel Veneto e nello specifico nella Valpolicella. Vino di grande struttura, complesso, elegante, vellutato dal colore rosso rubino carico con riflessi granati. Tradizionalmente viene abbinato con piatti a base di selvaggina, carne alla brace, brasati e formaggi di lunga stagionatura. Gradazione alcolica tra i 14° e i 16°. Oppure scegliere tra un Vino Barbera d’Asti, Chianti Classico riserva, Rosso Conero RIserva, Vino Taurasi o un Vino Nobile di Montepulciano d'Abruzzo.

COPYRIGHT TOPRICETTE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Lascia un commento
Contatti