Petto di pollo al limone: ricetta croccante al forno, light in padella

Due alternative alla classica scaloppina al limone: il petto di pollo croccante al forno, oppure bocconcini di pollo in padella con limoni biologici

Commenti 0Stampa

Il petto di pollo, che sia cotto in padella o al forno, si accompagna sempre bene al sapore del limone e, se decidiamo di proporre una variante alternativa alla classica scaloppina, possiamo provare queste due ricette di pollo al limone, una più croccante e calorica, l’altra decisamente più leggera e adatta anche per chi è a dieta, ma non vuole rinunciare al gusto! 

Oggi vi presentiamo un secondo piatto molto semplice e veloce da realizzare, il petto di pollo al limone croccante cotto al forno, oppure, cotto in padella se si preferisce una versione più light del petto di pollo.

 

Ingredienti
  • 300 grammi di petto di pollo 
  • 2 tazzine da caffè di succo di limone
  • 30 grammi di farina integrale o pangrattato
  • Olio d’oliva
  • Sale e pepe quanto basta

 

 

Pollo al limone crocconte in padella o al forno:

Il pollo al limone croccante da cuocere in padella o al forno, è una ricetta molto semplice, facile da preparare in 15/20 minuti.

Nella versione al forno, il pollo risulterà più secco e quindi più croccante, mentre in quella preparata in tegame la consistenza rimane più morbida, grazie al limone che cuoce insieme al pollo ma si asciuga di meno per via della temperatura più bassa che il tegame raggiunge rispetto al forno.

Si inizia facendo marinare le fettine di petto di pollo nel succo di limone. Quando il pollo sarà insaporito, passarlo nella farina e poi farlo cuocere in una padella antiaderente con un filo di olio. 

Per cuocere il pollo croccante al limone nel forno invece, stendere il pollo in una terrina con la carta da forno e farlo cuocere per una ventina di minuti in forno a 200 gradi, fino a quando non sarà dorato. 

Per renderlo ancor più gustoso, tagliare una fettina sottile di limone e applicarla sulle fettine di pollo prima di metterle in cottura. In questo modo, il succo del limone durante la cottura si concentrerà sul pollo, rendendolo ancor più saporito. 

 

Petto di Pollo al limone: ricetta light

Petto di pollo al limone ricetta light: Il semplice petto di pollo ai ferri, specie quando siamo a dieta, può risultare talvolta noioso. Per rendere più sfizioso questo piatto, leggero e salutare, possiamo preparare dei bocconcini di pollo  (eventualmente passati nella farina) accompagnati da succosi spicchi di limone che possono anche sostituire l’olio durante la cottura. 

Petto di pollo al limone light ingredienti per 2 persone:

  • 300 grammi di petto di pollo
  • 3 limoni (possibilmente non trattati)
  • sale
  • pepe
  • 1 bicchiere di farina (anche integrale va benissimo)

Preparare i bocconcini di pollo tagliando il petto in pezzi possibilmente della stessa grandezza (per ottenere così una cottura più omogenea). 

Lavare il limone e tagliarlo a spicchi. In una padella antiaderente mettere gli spicchi di limone e lasciarli rosolare a fuoco basso aggiungendo il pollo nel momento in cui il limone comincia a rilasciare il proprio succo. 

Coprire la padella con il coperchio, lasciando cuocere per una quindicina di minuti prima di aggiungere una buona dose di succo di limone e far cuocere ancora per 10 minuti. 

Quando il pollo è quasi cotto, togliere il coperchio e lasciar rosolare il pollo fino a quando non si sarà formata una golosa crosticina. Aggiungere ancora qualche spicchio di limone e lasciar cuocere gli ultimi istanti a fiamma alta. Quando il pollo al limone sarà croccante, spegnere il fuoco e farlo riposare per qualche minuto prima di servirlo a tavola!

Il petto di pollo al limone può essere accompagnato dall’insalata o dalle patate, in ogni caso risulterà buonissimo!

 

Perché è importante usare limoni non trattati?

Il pollo al limone, sia nella versione light, sia nella versione più croccante, è un secondo piatto molto leggero, buonissimo da mangiare anche freddo e un’ottima idea per un pasto da portare al lavoro. 

I limoni non trattati sono un ingrediente fondamentale, specie quando usiamo anche la buccia del limone per cucinare. Sono disponibili nei supermercati e nei negozi di alimentazione biologica; ma ciò che conta è utilizzare limoni la cui buccia non sia stata trattata chimicamente per risultare più lucida o per tenere alla lontana insetti vari. Sebbene costino leggermente di più, quando utilizziamo limoni biologici, sappiamo che la buccia che stiamo mettendo nel piatto non contiene sostanze chimiche potenzialmente nocive per l’organismo. 

COPYRIGHT TOPRICETTE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Lascia un commento
Contatti