Ricetta della pasta cacio e pepe con pecorino: versione di Chef Rubio

Chef Rubio propone una pasta cacio e pepe nella sua versione più tradizionale: pasta mantecata in una deliziosa cremina preparata solo con pecorino e pepe

Stampa

Contrariamente a come spesso si pensa, gli ingredienti per preparare la ricetta della pasta cacio e pepe sono:

pepe nero, formaggio pecorino, sale e pasta, ovviamente. 

Alcune varianti prevedono anche l’utilizzo dell’olio o, in alternativa, del burro.

Eppure, la ricetta tradizionale originale della pasta cacio e pepe così come ce la presenta lo chef Rubio.

Vediamo come prepararla, seguendo le indicazioni e le istruzioni dello chef per avere una pasta cremosa al punto giusto:

 

Ingredienti
  • 360 grammi di spaghetti
  • 200 grammi di Pecorino romano DOP
  • 20 grammi di pepe nero in grani

 

Attrezzature utili
  • Mortaio per il pepe
  • Grattugia per il pecorino
  • Ciotola per mantecare la pasta
  • Pentola per cuocere la pasta
  • Scolapasta
  • Pinze stile giapponese per gestire gli spaghetti
  • Bicchiere 
  • Piatto fondo

 

 

Cacio e Pepe: ricetta dello chef Rubio

Mettere l’acqua nella pentola e mettere la pentola sul fuoco ricordandosi di salare l’acqua. 

Pestare il pepe con il mortaio e grattare il pecorino in un recipiente. Versare il pepe macinato sul pecorino appena grattugiato e mescolare. 

Quando l’acqua bolle buttare gli spaghetti e girarli velocemente facendo in modo che siano tutti immersi in acqua. 

Prendere l’acqua di cottura con un bicchiere e conservarla da parte. Quando gli spaghetti sono al dente, scolarli e versare la pasta nella ciotola mescolando velocemente. Aggiungere quindi un po’ dell’acqua messa da parte in precedenza e continuare a mescolare fino ad ottenere una crema densa al punto giusto. 

Mettere la pasta nel piatto, spolverata di pecorino e….pronto da servire in tavola!

 

Pasta cacio e pepe: Ricetta classica e leggera

Oltre ad essere un piatto davvero gustoso, la cacio e pepe – senza l’inutile aggiunta di olii, burro o addirittura in qualche caso del dado – è un piatto assolutamente salutare e un’ottima idea per chi è a dieta o in generale attento alla linea. Infatti, una porzione di 80 grammi di spaghetti cacio e pepe conta all’incirca 572 calorie – non male per un piatto di pasta così gustoso!

 

Pasta Cacio e Pepe: la ricetta originale e le varianti

La pasta cacio e pepe è sicuramente un classico della cucina dell’Italia centro meridionale. 

L’origine della ricetta della pasta cacio e pepe è sicuramente molto antica, fa parte infatti della tradizione gastronomica del centro e sud Italia rappresentando uno vero e proprio “ever green” della nostra cucina.

L’origine della ricetta si attribuisce, in parte, all’attività dei pastori tra le montagne del Lazio e dell’Abruzzo che portando al pascolo le greggi, portavano con loro viveri semplici come il formaggio pecorino, il pepe e la pasta essiccata. Ingredienti semplici che messi insieme hanno dato origine ad uno dei piatti simbolo della pasta nel centro Italia. 

Dalla pasta cacio e pepe derivano poi le altre ricette tipiche della nostra tradizione culinaria, come la pasta alla Gricia, una cacio e pepe con l’aggiunta del guanciale, o ancora la Amatriciana, con l’ulteriore aggiunta della salsa di pomodoro. 

Indiscusso accoppiamento felice con gli spaghetti, la pasta cacio e pepe è stata più volte reinterpretata. Non ultima, la versione della pasta cacio e pepe dello chef Cannavacciuolo che in una puntata di “Cucine da Incubo” ha presentato la sua ricetta per il risotto cacio e pepe, una vera delizia!

Se invece stai cercando il sapore autentico di questo piatto, ti consigliamo di provare la ricetta dello Chef Rubio, semplice e velocissima da preparare.

COPYRIGHT TOPRICETTE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili

Informativa

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Puoi negare o modificare le tue preferenze sui cookie in qualsiasi momento sulla nostra Cookie Policy. Se vuoi saperne di più su come gestiamo la tua privacy consulta la nostra Privacy Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso di tutti i cookies.